Seleziona una pagina

Vi sarete certo accorti che un lettore del mio blog si firma Pasquino, credo prendendo in prestito il nome dal più celebre Pasquino romano.

Ma chi è un vecchio lettore di www.orvietonews.it ricorderà che questa firma non è nuova per il nostro giornale.

Tra il 2000 e il 2001 sulle pagine di www.orvietonews.it pubblicavamo una rubrichetta satirica chiamata “Il Pasquino” che niente ha a che fare con il Pasquino di questo blog.

Ne ho avuto la conferma ieri quando ho casualmente incontrato il “vero” Pasquino, quello delle pasquinate sul primitivo www.orvietonews.it.

Il Pasquino di allora fu un fatto davvero casuale, anche se molti attori della politica di allora pensarono che ci fosse dietro un progetto politico (di destra). Penso ne fosse convinto anche Stefano Cimicchi, ricordo ancora una lunga conversazione telefonica proprio su questo tema.
In realtà non era affatto così, tutto nacque per puro caso, e il Pasquino era un personaggio totalmente al di fuori della scena politica della città e, almeno credo, con ideali politici molto vicini alla maggioranza della politica cittadina.

Negli archivi di orvietonews ho ritrovato una pasquinata di allora, eccola

Stò giornale l’è poraccio,
nun pò scrive ‘na parola,
chi s’in..zzza,
chi l’ammazza,
de’ promesse, poe de’ fatte,
e lo Scevola de’ turno,
pèsse degno de tribuno,
che se taja, mano manca o quella dritta?
La questione, tra le foje, le fojetti,
de’ partiti dipartita,
pènne spada perijosa
e pe’ tutte sté mancanze,
chi d’umore nun se sposa,
je prepara come a ‘n pesce,
na sonata de’ mattanze!

la dedico al mio/a amico/a Pasquino ormai depasquinizzato.

Ieri abbiamo ripercorso con velata malinconia quelle tappe che furono storiche per questo giornale. Gli/le ho anche chiesto se per caso non fosse stato/a disposto a lasciare di nuovo i suoi digitali foglietti sotto la statua di orvietonews.it, ma nel suo caldo e cordiale “forse” ho letto un discreto e sincero “no”.

Peccato, in ogni caso le porte telematiche di orvietonews.it e soprattutto di questo blog sono aperte a tutti, vecchi e nuovi pasquini.

]]>